Alternanza 2018

Sensore di fumo con Arduino

2 settimane di lavoro produttivo

informazioni


informazioni
L'attività di alternanza scuola-lavoro consiste nell'applicazione pratica dei concetti teorici e non appresi durante il corso dell'anno, quest'attività è durata due settimane dal venerdì 25 Maggio 2018 al 7 Giugno dello stesso anno.

All'inizio dell'attività ci è stato affidato un kit contenente un Arduino e vari componenti elettronici.
Gli obiettivi basilari che erano condivisi da tutti i gruppi consistevano nel trasmettere i dati rilevati dal sensore su pc tramite l'arduino, per poi passarli sul cloud, a questo punto i dati verranno inviati sullo smartphone e visualizzati tramite l'applicazione.
Da qui abbiamo avuto libero arbitrio su come migliorare il nostro progetto usando per esempio dei LED e un display LCD per visualizzare i valori letti dal  sensore.

Prima giornata


Prima giornata
Durante il primo giorno di lavoro ci è stato consegnato il kit dell'arduino, e ci è stato spiegato dal professor Bugatti come si sarebbe svolto in linea di massima il progetto di alternanza scuola-lavoro.

Dopo averci consegnato i kit abbiamo iniziato ad analizzare i vari componenti contenuti in esso e abbiamo creato circuiti a noi noti perchè già realizzati tramite un software online chiamato tinkercad durante le ore di Sistemi e Reti.

Seconda giornata


Durante il secondo giorno dell'attività di alternanza abbiamo approfondito le possibilità dateci dal kit dell'arduino, spicca tra tutti uno schermo LCD di cui abbiamo imparato le funzionalità e che abbiamo deciso sarà parte integrante del progetto finale.

Terza giornata


Nella terza giornata il professor Bugatti ci ha illustrato come passare le informazioni ricavate dall'arduino sul nostro computer portatile, funzione indispensabile per il nostro lavoro.

SIamo comunque ancora scettici su come strutturare l'attività, nel frattempo continuiamo prove sull'arduino.

Quarta giornata


In questa giornata il professor Bugatti ha presentato un programma da lui scritto, che permette di inviare qualunque informazione ci sia necessaria ad un cloud di cui ci ha spiegato le funzionalità basilari.

Il resto della giornata è stato dedicato alla risoluzione di problemi relativi allo schermo LCD, che utilizziamo per la visualizzazione dei valori letti dal sensore di fumo.

Quinta giornata


Durante tutta la quinta giornata abbiamo lavorato sull'implementazione di un menù per la personalizzazione della soglia di trigger di un led rosso, che indica appunto il superamento della detta soglia.

Sesta giornata


Abbiamo continuato il lavoro sul circuito e successivamente abbiamo aggiornato il software per poter implementare nuove funzioni

alle ore 12:00 ci siamo spostati in aula magna per ascoltare la presentazione di due professori che ci hanno spiegato come quest'attività verrà valutata, ricordandoci di avere appunti per ognio giorno.

L'ultima ora della giornata la professoressa Bottari ci ha spiegato, con l'aiuto di un tutorial online, il funzionamento dell'ambiente di sviluppo App Inventor, strumento necessario per la produzione di un programma utilizzabile da smartphone.

Settima giornata


Settima giornata
Questa giornata è stata dedicata alla visita di classe alla ditta Inxpect, che lavora in ambito telecomunicativo, nella fattispecie nella progettazione di rilevatori di presenza umana che usufruiscono della tecnologia radar, e sono capaci di distinguere persone da oggetti.


Ottava giornata


In questa giornata ci siamo dedicati all'unione del software per la lettura dei dati dalla porta seriale e del software per il passaggio dei dati ricavati sul cloud. In questo modo i dati ricevuti dall'arduino vengono immediatamente postati dul cloud.

Successivamente il professor Bugatti ci ha inviato un template di base per prendere i dati dal cloud, filtrarli e mostrarli sul cellulare.

Nona giornata


Abbiamo continuato il lavoro su app inventor e abbiamo dato la possibilità all'utilizzatore dell'app di modificare il valore di soglia. Da notare che il valore di soglia impostato dal menù dell'arduino non è sincronizzato con la soglia dell'app per smartphone.

Inoltre abbiamo creato una copia del circuito dell'arduino su un software consigliatoci dal professor Bugatti, utile per quando all'inizio dell'anno prossimo avremo la necessità di rimontare il suddetto circuito.

Decima giornata


Abbiamo ultimato l'applicazzione inserendo un menù iniziale che permette di chiudere l'applicazione con l'utilizzo di un bottone.
QUESTO SITO È STATO CREATO TRAMITE